Festival EcoFuturo 2017 Padova

Quadri, tele e bozzetti di Dario Fo in vendita
A+ A A-

Tutte le notizie di Salute e Benessere pubblicate su Cacao

Children categories

MAMMA CHIMICA (21)

Sara Alberghini, Mamma Chimica

Rubrica a cura di Sara Alberghini, abitante dell'Ecovillaggio Solare di Alcatraz, mamma ed esperta di chimica...
Vuoi conoscere Mamma Chimica? L'abbiamo intervistata

View items...

MAMME ZEN (5)

La rubrica Mamme Zen è a cura di Federica Morrone, giornalista, scrittrice, mamma... Buona lettura!

View items...

Per scoraggiare i fumatori dall’avvicinarsi con la sigaretta accesa ai bambini, la farmaceutica Roche insieme a Trudi ha prodotto l’orsetto Ector. Se qualcuno si avvicina al peluche fumando questi inizia a tossire.
Come farti sentire in colpa in un nanosecondo.
VIDEO

Published in SALUTE
Written by
Read more...

Depositato a fine marzo e in attesa di assegnazione in Commissione un disegno di legge per rendere obbligatoria la presenza nelle scuole di qualcuno che sappia fare, dopo opportuna formazione, la manovra di Heimlich per liberare le vie respiratorie da oggetti o pezzi di cibo incastrati.
La legge prevede che ci sia una persona in grado di compiere la manovra ogni 150 bambini e comunque in ogni plesso scolastico.
(Fonte: Salute.leggo.it)

Published in SALUTE
Written by
Read more...

Scrive ZeusNews.it: “La pillola blu indurisce i globuli per combattere il pericoloso parassita”. In pratica: la malaria altera i globuli rossi, la milza non li riconosce come dannosi e non li espelle, l’organismo si ammala.
Il Viagra impedirebbe al parassita per far passare per sani gli eritrociti infetti, che la milza eliminerebbe correttamente.
Rimane il problema dell’indurimento di altre zone del corpo ma i ricercatori, francesi e britannici, sperano, utilizzando una versione modificata del Viagra, di riuscire a dar vita a una nuova classe di farmaci antimalarici.

Published in SALUTE
Written by
Read more...

L’hanno chiamata “lanaterapia” e il nome ci fa venire qualche brivido, ma al di là delle definizioni pare che lavorare a maglia sia un vero toccasana per un sacco di motivi.
Stimola entrambi gli emisferi del cervello, riduce lo stress, migliora lo stato d’animo, migliora la motricità manuale e l’autostima.
Che vogliamo di più? Più sciarpe per tutti!
(Fonte: viverepiusani.it)

Published in SALUTE
Written by
Read more...

Carissimi,
oggi ritorniamo a parlarvi di Mamma Chimica.
Intanto congratulazioni a Sara per la bellissima intervista sul sito di mammeonline che potete leggere qui
Questa settimana vi proponiamo un brano dal libro scritto da Fabrizio Zago, chimico industriale, l’ideatore del Biodizionario e un’autorità nel campo della cosmesi e detergenza ecobio, nonché consulente per Ecolabel.
E in più è pure simpatico, butta via!

“Molte volte mi chiedo a cosa servano i detergenti BIO mentre mi spiego benissimo perché esistano quelli ECO.
La domanda è semplice e come tutte le domande semplici prevede una risposta del tipo “perché non ci ho pensato prima?”. Ecco, io vorrei che riflettessimo tutti assieme, su questa domanda: “Ma a un pavimento cosa interessa: essere lavato con l’aloe vera o l’olio essenziale di rosmarino?” Possiamo rivolgere la stessa domanda anche a una finestra o alla carrozzeria dell’automobile. La risposta che otterremo è la stessa: non gliene può importare di meno.
C’è quindi una filosofia produttiva bio che non ha nessun fondamento, non accontenta il pavimento e non contribuisce al miglioramento del pianeta, anzi spreca risorse di inestimabile valore come oli essenziali oppure che vengono da molto lontano come l’aloe utilizzando materiali fossili per il loro trasporto.
La vera, l’unica necessità che abbiamo è di produrre detergenti “Sostenibili” in cui non ci siano né i sostenitori (a tutti i costi) del tutto bio (che abbiamo visto non serve a nulla) né che sia un concentrato di derivati petroliferi, allergeni e disturbatori endocrini.
Sarà mai possibile avere prodotti di questo tipo? Io credo assolutamente di sì! E per dirlo guardo anche alla mia storia personale durante la quale ho visto che partendo praticamente da solo - adesso ci sono decine di aziende, posti di lavoro che si occupano di salute del pianeta - 15 anni fa mi sono messo a creare e pubblicare il Biodizionario.
Buon risultato quindi? Sì, ottimo ma a attenzione che assieme ai puri di cuore sono nati anche tantissimi “Eco- furbi” persone, società e fabbricanti che fino al giorno prima inquinavano alla grande e poi, improvvisamente, si sono redenti proponendosi come i salvatori della patria e presentando detergenti super verdi. Ma ci credete voi? Io no, e infatti le formule sono verdi solo nel nome ma non nella sostanza e di questo mi rammarico molto perché trovo che non ci sia nulla di peggio che prendere in giro le persone di buona fede.
A fianco degli ecofurbi (e biofurbi) ci sono poi coloro che hanno avuto la folgorazione divina e che propongono sistemi di lavaggio assurdi.
Ecco alcune pratiche che che fanno sorridere (se non ci fosse da piangere).
L’aceto: questo prodotto, presente in ogni casa, è indicato come il miglior anticalcare per disincrostare rubinetterie, lavelli e pentole. Inoltre è ecologico, naturale e disponibile a poco prezzo.
Che sia economico è possibile, che sia naturale non è certo, dato che ci sono dei prodotti contraffatti che usano acido acetico (di sintesi) allungato con acqua. Ma che sia ecologico proprio no! L’acido acetico è quasi 5 volte più inquinante dell’acido lattico e ben 54 volte più dell’acido citrico. Inoltre, l’acido acetico è molto corrosivo per i metalli, anche per l’inox e quindi lo può intaccare liberando vari metalli tra cui il nichel a cui moltissime persone sono sensibili.
L’acqua della pasta: sarebbe un ottimo detersivo per i piatti. L’unica cosa buona dell’acqua che si ottiene dopo aver scolato la pasta è che è molto calda ma non ha praticamente nessun potere detergente. Certo è preferibile riutilizzarla dato che contiene ancora molta energia sotto forma di calore ma se volete avere delle stoviglie veramente ben lavate dovete usare un detergente apposito. Se è ecologico, meglio!” (...)
(continua)

Published in MAMMA CHIMICA
Written by
Read more...

Per un paziente anziano, ricoverato in ospedale, potrebbe essere meglio rivolgersi a una dottoressa che a un dottore. Uno studio, svolto negli Stati Uniti, ha trovato un leggero vantaggio in termini di nuovi ricoveri e mortalità per i pazienti seguiti da una donna medico.
E neanche tanto leggero: su dieci milioni di ricoveri, se tutti i medici applicassero l’approccio femminile, morirebbero 32mila persone in meno.
Lo studio è stato pubblicato sul Jama Internal Medicine, che ha analizzato i dati di oltre un milione e mezzo di visite ospedaliere negli States nell'arco di quattro anni, dal 2011 al 2014.
(Fonte: Ansa.it)

Published in SALUTE
Written by
Read more...

Lo afferma uno studio italiano pubblicato sulla rivista Proceedings of the National Academy of Sciences (PNAS) e coordinato da Daniela Perani, docente all’Università Vita-Salute San Raffaele.
In pratica è stato riscontrato che parlare almeno due lingue può ritardare l’insorgere della demenza senile fino a 5 anni rispetto a chi di lingue parla solo la propria.
Nello studio, i ricercatori mostrano che il cervello dei pazienti bilingue presenta una maggiore attività metabolica nelle strutture cerebrali frontali, implicate in compiti cognitivi complessi.
(Fonte: Ansa.it)

Published in SALUTE
Written by
Read more...

Ideata Olivia Koburongo, una 26enne dell'Uganda, e dal connazionale Brian Turyabagye, 24enne, ingegnere delle telecomunicazioni, "Mama-Ope" è una speciale giacca che è in grado di rilevare con una serie di sensori i suoni e il ritmo del respiro dei pazienti, nonché la loro temperatura corporea. In pratica si tratta di uno stetoscopio e un termometro messi insieme. I dati vengono poi inviati via Bluetooth a un cellulare dove un’app li elabora, diagnosticando eventuali malattie.
I due giovani stanno ora lavorando per brevettare l'invenzione e tentare di diffonderla. In Africa sarebbe utilissima…

Published in SALUTE
Written by
Read more...

Dopo 7 mesi dall’inaugurazione il distributore automatico di frutta e verdura installato a Modena ha erogato oltre 30 quintali di vegetali. Un grande successo.
“L’idea del distributore automatico – racconta l’ideatore e progettista del sistema, Orville Zambelli – mi è venuta parlando con un amico agricoltore che si trovava in difficoltà per mancanza di collaboratori da dedicare alla vendita diretta.”
Funziona esattamente come un distributore di bibite o di merendine: si mettono i soldi ed esce un cestino con la frutta o la verdura richieste. E tutto a chilometro zero perché i fornitori sono gli agricoltori modenesi di Campagna Amica.
Si fanno un sacco di cose interessanti a Modena.
(Fonte: Modena Today)

Published in SALUTE
Written by
Read more...

Aiuta a prevenire l’anemia nei neonati. Basta aspettare solo 3 minuti o poco più.
Lo afferma uno studio clinico pubblicato online su JAMA Pediatrics.
In pratica, attendere 180 secondi prima del clampaggio del cordone ombelicale permetterebbe al neonato di ricevere sangue dalla placenta così da scongiurare una anemia dovuta alla mancanza di ferro nei primi mesi di vita.
Un esperimento simile, con risultati eccezionali, è stato condotto dai ricercatori dell'Università di Uppsala, Svezia, in Nepal dove l’anemia neonatale è molto diffusa.
(Fonte: Ansa.it)

Published in SALUTE
Written by
Read more...

 Ads

Iscriviti alle newsletter di CACAO

E' gratis! Inserisci il tuo indirizzo e-mail nei box qui sotto
 
Iscriviti a Cacao Il Quotidiano delle buone notizie comiche

Iscriviti - cancella



Iscriviti a Cacao della domenica


Iscriviti - cancella

 

 

Leggi la Privacy

Vacanze benessere!

I Video di Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

Comitato Nobel per i disabili Onlus

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO

Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Ecovillaggio Solare di Alcatraz

 Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Vicino ad Alcatraz, in Umbria, stiamo costruendo un ecovillaggio immerso in una valle meravigliosa, silenziosa e incontaminata. Scopri qui il progetto

SITI AFFILIATI AL NOSTRO CIRCUITO

Cacao - Quotidiano di buone notizie comiche:
www.cacaonline.it

Merci Dolci srl:
www.commercioetico.it
www.mercidolci.it
www.energiaarcobaleno.com

Eleonora Albanese:
www.eleonoraalbanese.it

Cacao è una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Trib. di Perugia Aut. n° 634 del 21/06/1982
Redazione:
Jacopo Fo, Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542