People For Planet notizie ecologia, ambiente, benessere

 

Progetto Tell Me Alfabetizzazione dei migranti attraverso il teatro
A+ A A-

Vandana Shiva: Guerra e pace per le foreste Featured

Rate this item
(0 votes)

Questo libro documenta la guerra in atto contro la Terra e i suoi abitanti, ma anche la lotta in sua difesa, per il diritto dei popoli a godere del suolo e dell’acqua, delle foreste, delle sementi e della biodiversità. Spiega come le nostre residue speranze di sopravvivenza dipendano dal passaggio a un paradigma basato su un’economia, una politica e una cultura della Terra. Fare pace con la Terra è un imperativo per la sopravvivenza e per la libertà.

Così racconta il suo libro la stessa Vandana Shiva riprendendo una bellissima frase di Gandhi:
“La Terra ha abbastanza per i bisogni di tutti, ma non per l’avidità delle persone”.

Oggi vi presentiamo questo documentatissimo e interessantissimo libro a soli due euro: Non fatevelo scappare!

Guerra e pace per le foreste
La mia esistenza biologica – come il mio viaggio nell’ecologia – è iniziata nelle foreste dell’Himalaya. L’interesse per il movimento ambientalista contemporaneo è iniziato con Chipko, una risposta non violenta alla deforestazione su vasta scala in corso in quel periodo. “Chipko” significa “abbracciare”, “stringere a sé”. Le donne dichiararono che avrebbero abbracciato gli alberi, così che i taglialegna avrebbero dovuto ucciderle prima di uccidere gli alberi. Negli anni settanta le contadine della mia regione, il Garhwal himalaiano, lasciarono le loro case per difendere le foreste. Il disboscamento aveva provocato inondazioni e frane, scarsità d’acqua, di foraggio e di combustibile; beni primari il cui reperimento ricadeva sulle donne e la cui penuria significava, tra l’altro, una strada più lunga per raccogliere acqua e legna da ardere e un fardello più pesante. Le donne sapevano bene che il valore principale delle foreste non era costituito dalla legna degli alberi secchi, ma dai torrenti e dai ruscelli, dal cibo per il bestiame e dal combustibile per il focolare domestico. Una canzone folk del periodo recitava: “ Queste bellissime querce, questi rododendri/ ci donano fresche acque/ Non tagliate questi alberi/ dobbiamo tenerli in vita”.
Nel 1973, prima di partire per il dottorato in Canada, decisi di fare visita alle mie foreste e di bagnarmi nel mio ruscello preferito. Le foreste però non c’erano più e il ruscello era diventato un rigagnolo.
Fu allora che decisi di impegnarmi come volontaria per Chipko e di trascorrere tutte le mie vacanze a fare la pad yatras (“passeggiate della presa di coscienza”), a raccogliere documentazione, a scrivere articoli e diffondere il messaggio Chipko nel mondo. Una delle azioni più clamorose si svolse ad Adwani, stato di Uttarakhand, nel 1977, quando Bachni Devi guidò la resistenza non solo contro l’abbattimento della foresta, ma anche contro suo marito, l’intestatario della concessione per il taglio del legname.
Le guardie forestali, giunte sul posto per minacciare e intimidire gli attivisti del Chipko, trovarono le donne intente ad agitare lanterne accese in pieno giorno. Alla richiesta di spiegazioni del guardaboschi, risposero: “Siamo venute a illuminarvi sulla difesa dei boschi”. Questi si stizzì: “Stupide! Come potete impedire il taglio degli alberi? Non conoscete il valore delle foreste? Non sapete quanto fruttano le foreste? Fruttano profitti, resina, legna!”.
A quel punto le donne in coro cantarono: “Cosa fruttano le foreste?/ Suolo, acqua e aria pura/ Suolo acqua e aria pura./ Salvaguardiamo la terra e tutti i suoi frutti”.

Per acquistare il libro online su Commercioetico.it clicca qui

Last modified on

 Ads

Iscriviti alle newsletter di CACAO

E' gratis! Inserisci il tuo indirizzo e-mail nei box qui sotto
 
Iscriviti a Cacao Il Quotidiano delle buone notizie comiche

Iscriviti - cancella



Iscriviti a Cacao della domenica


Iscriviti - cancella

 

 

Leggi la Privacy

People For Planet

Vacanze benessere!

I Video di Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

Comitato Nobel per i disabili Onlus

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO

Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Ecovillaggio Solare di Alcatraz

 Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Vicino ad Alcatraz, in Umbria, stiamo costruendo un ecovillaggio immerso in una valle meravigliosa, silenziosa e incontaminata. Scopri qui il progetto

SITI AFFILIATI AL NOSTRO CIRCUITO

Cacao - Quotidiano di buone notizie comiche:
www.cacaonline.it

Merci Dolci srl:
www.commercioetico.it
www.mercidolci.it
www.energiaarcobaleno.com

Eleonora Albanese:
www.eleonoraalbanese.it

Cacao è una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Trib. di Perugia Aut. n° 634 del 21/06/1982
Redazione:
Jacopo Fo, Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542