Progetto Tell Me Alfabetizzazione dei migranti attraverso il teatro
A+ A A-

Ho visto un Fo

Carissimi
Anche questa settimana raccontiamo dell’ultimo libro di Giuseppina Manin dedicato a Dario Fo: Ho visto un Fo.
Giuseppina racconta dei giorni del Nobel, siamo a Stoccolma e accompagniamo Dario in una sua passeggiata mattutina…
Buona lettura!

Anarchici volanti
“Ahh! Ho dormito come un re!” Dario si stiracchia nel lettone “Nobel size” della Nobel suite al settimo piano dell’hotel di Nobel, vista su Palazzo reale e sul porto.
Un allegro via vai di gente e di battelli diretti alle infinite isole dell’arcipelago. Stoccolma sembra aver fretta di sfruttare al massimo le poche ore di luce di dicembre. E nemmeno lui vuol perdersi un attimo. Il carnet della giornata è affollatissimo, una lezione all’università, e poi una sfilza di interviste, di fotografie… (...)
Leggi CACAO del Sabato

Published in LIBRI

Carissimi,
questa settimana vi presentiamo il nuovo libro di Giuseppina Manin dedicato a Dario Fo. Si tratta di Ho visto un Fo. Storia di Dario, vera e immaginaria.
Giuseppina Manin racconta la storia di Dario narrando i giorni a Stoccolma, nel 1997, quando a Dario venne conferito il Premio Nobel.
In quei giorni tra cene di gala, letio magistralis, inchini al Re, Dario era contornato da amici e parenti e, naturalmente, un nugolo di giornalisti delle maggiori testate italiane. Tutti incuriositi da questo strano e originale Nobel, tutti che sapevano che quei giorni sarebbero stati divertenti come mai in quelle nobili sale e palazzi.
E così è stato…
Come al solito vi anticipiamo alcuni brani del libro, che potete ordinare qui senza spese di spedizione.

“Era venuto al mondo così Dario, tra un fischio di locomotiva e un altro, con quella faccia sghemba, forte, bizzarramente scombinata, in tutto seducente. Aveva visto giusto la Pina, il suo Dario era bello. Un Fo da capo a piedi.
La sua storia meravigliosa comincia da qui. Un destino segnato da sostegno militante di un padre ferroviere con la bandiera rossa in mano e dentro l’anima, e l’amore incondizionato di una madre contadina sapiente, dotata di un intuito visionario capace di predire per il suo “caro teston”, nato “con la camicia”, segno infallibile dei favoriti della sorte, un futuro da artista, da re dei giullari.
Persino da Nobel. “par mi quel lì el vince el Nobel” aveva annunciato in tempi non sospetti, quando Dario aveva iniziato a muovere i primi passi nel teatro e niente, ma proprio niente, poteva lasciar immaginare un simile riconoscimento. E difatti Fulvio, l’altro figlio maschio, di due anni minore a Dario e più versato di lui nello studio, aveva tentato di ricondurla alla ragione: “Mamma, per vincere il Nobel bisogna essere letterati, mica teatranti”. “E Pirandello, allora?” replicò lesta la Pina. “Era o non era un uomo di teatro?”

Un giullare in frac
10 dicembre 1997
E Nobel fu. Settantun anni dopo eccolo lì “el fieu” de la Pina, il giullare che si fa beffe del potere, il sovversivo che si diverte a mettere i potenti in mutande, in piedi dritto davanti a un re. Uno vero, Carlo XVI Gustavo Bernadotte, sovrano di Svezia. Re democratico d’accordo, ma pur sempre re. Aperto alle istanze del Parlamento, pronto a trasgredire le regole sposando una borghese, la bella Silvia Renate Sommerlath, una hostess, gli Abba a fare da colonna sonora al ricevimento con una canzone destinata a entrare nella storia, Dancing Queen, omaggio a una ragazza “young and sweet” la regina non metaforica della festa. Ma ora, in quella fredda sera di dicembre del ’97, il re della festa è lui, il vecchio ragazzaccio di Porto Valtravaglia. Che quel Nobel profetizzato tanti anni prima lo ha acchiappato per davvero.


(continua)

Qui il libro

Published in LIBRI

Il mondo in una stanza

Carissimi,
in queste settimane siamo immersi nella storia di Franca Rame e Dario Fo che Rai5 sta trasmettendo ogni lunedì sera alle 21.15.
In redazione è tutto un andare e venire di interviste, di ricerche nell’archivio e di commozione, emozione, tanta.
Questa settimana dedichiamo Cacao a un libro edito da Guanda che è una conversazione tra Dario e Giuseppina Manin dal titolo: Il mondo secondo Fo.(( http://www.commercioetico.it/libri/863/Dario-Fo/Il-mondo-secondo-Fo.aspx))
Ve ne proponiamo un brano che ci racconta della casa di Dario a Milano.
Buona lettura!

Il mondo in una stanza
Luminosa, pittoresca, disordinata, la casa di Dario e Franca è cresciuta con loro, in un palazzo di Porta Romana, austero nell’androne ma popolare nel cortile, affollato di centinaia di piante e piantine curate con affettuosa diligenza da un portiere di burbera milanesità. I coniugi Fo ci vivono da trent’anni, un tempo sufficiente per plasmare qualsiasi muro, per trasformare un appartamento in un habitat, a propria immagine e somiglianza. Dove la zona “notte”, quella consegnata al privato e al riposo è senz’altro marginale rispetto alla zona “giorno” aperta, anzi spalancata, a un continuo, frenetico, viavai di persone, amici, politici, studenti, artisti. (...)

CONTINUA A LEGGERE CACAO del Sabato

Published in LIBRI

 Ads

Iscriviti alle newsletter di CACAO

E' gratis! Inserisci il tuo indirizzo e-mail nei box qui sotto
 
Iscriviti a Cacao Il Quotidiano delle buone notizie comiche

Iscriviti - cancella



Iscriviti a Cacao della domenica


Iscriviti - cancella

 

 

Leggi la Privacy

Vacanze benessere!

I Video di Alcatraz Channel

Tutti i video della Libera Università di Alcatraz

Comitato Nobel per i disabili Onlus

Nuovo Comitato Il Nobel per i Disabili Onlus
FAI UNA DONAZIONE AL COMITATO

Bonifico Bancario - Vaglia Postale

Ecovillaggio Solare di Alcatraz

 Ecovillaggio Solare di Alcatraz
Vicino ad Alcatraz, in Umbria, stiamo costruendo un ecovillaggio immerso in una valle meravigliosa, silenziosa e incontaminata. Scopri qui il progetto

SITI AFFILIATI AL NOSTRO CIRCUITO

Cacao - Quotidiano di buone notizie comiche:
www.cacaonline.it

Merci Dolci srl:
www.commercioetico.it
www.mercidolci.it
www.energiaarcobaleno.com

Eleonora Albanese:
www.eleonoraalbanese.it

Cacao è una testata giornalistica regolarmente registrata presso il Trib. di Perugia Aut. n° 634 del 21/06/1982
Redazione:
Jacopo Fo, Simone Canova, Gabriella Canova, Maria Cristina Dalbosco
E-Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. E' necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542