Logo
Print this page

Abbasso la diossina, viva la canapa

Rate this item
(1 Vote)

Vincenzo Fornaro, allevatore di Taranto, tra il 2008 e il 2010 si è visto abbattere 600 ovini, tra pecore e capre, perché contaminati dalla diossina dell'Ilva.
Ma lui non si è abbattuto, anzi, ha riconvertito l'azienda e per il 5 aprile 2015 ha invitato tutti ad assistere alla semina della canapa destinata alla produzione tessile: “L'ennesimo tentativo per resistere e per dimostrare che la nostra splendida terra può continuare a vivere" ha dichiarato Fornaro.
Niente più maglioni dalle sue pecore: ora t-shirt e pantaloni in canapa!
(Fonte: Repubblica, cronaca di Bari)

Last modified on

Latest from CacaoOnline

Related items

Domain Register: Associazione Cacao Libera Università di Alcatraz, S. Cristina di Gubbio 53, 06020 (PG) - PI: 00729540542