La frutta fa ingrassare? Tra leggenda e verità, cosa dobbiamo sapere

Chi è a dieta ha necessità di capire se la frutta faccia ingrassare oppure no per tenere i chili di troppo sotto controllo.

Frutta e verdura sono gli alimenti consigliati per una dieta sana e varia. C’è chi teme, però, che gli zuccheri contenuti in tanti frutti possano far aumentare di peso. Dove sta la verità?

La frutta fa ingrassare, vero o falso
La frutta fa ingrassare, vero o falso (Cacaonline.it)

Tutti noi conosciamo i grandi benefici della frutta. È fonte di vitamina C e A, di folati e minerali come il magnesio e il potassio. In più è ricca di antiossidanti potenti quali polifenoli e flavonoidi che contrastano lo stress ossidativo e riducono le infiammazioni. La frutta ha un elevato contenuto di fibre risultando indispensabile per la salute digestiva, la regolarità intestinale e in più dona un senso di sazietà permettendo di controllare l’appetito e di ridurre il consumo di calorie. Infine, la frutta contiene acqua il che aiuta ad idratare correttamente il corpo.

È vero, però, che la frutta contiene anche zuccheri. C’è il fruttosio, zucchero naturale accompagnato da fibre, minerali e vitamine. La densità calorica, invece, è bassa. Di conseguenza fornisce poche calorie per grammo. La mela ha circa 95 calorie, l’arancia 62, la banana 105, una tazza di fragole 50 calorie e una tazza di uva 104 calorie.

Quando la frutta fa ingrassare

Fa frutta fa ingrassare? La risposta è sì ma solo se il consumo è eccessivo. Una grande quantità di frutta al giorno può dare un supporto calorico eccessivo tanto da portare ad un aumento di peso. Al contrario, consumando moderatamente la frutta anche tutti i giorni non si noteranno chili in più specialmente se associata ad una dieta equilibrata.

Come mangiare la frutta per non ingrassare
Come mangiare la frutta per non ingrassare (Cacaonline.it)

L’alimentazione generale è un fattore determinante nell’aumento di peso. La frutta deve essere solamente una parte di una dieta che include proteine, grassi sani, fibre, carboidrati complessi. In questo modo l’equilibrio permetterà di rimanere nel peso forma. Si consiglia di sostituire snack e merendine con la frutta, anche la risposta insulinica risulterà più moderata rispetto ai dolci e cibi zuccherati. Ci sono la fibra e altri nutrienti, infatti, a ridurre il carico glicemico della frutta.

In generale, per evitare di ingrassare a causa della frutta è bene non superare 2/3 porzioni di frutta al giorno e variare il frutto mangiato. La varietà, infatti, permetterà di assorbire un maggior numero di nutrienti. I nutrizionisti, poi, consigliano di abbinare la frutta a proteine e grassi sani per prolungare il senso di sazietà (mela e burro di mandorle, yogurt greco e frutti di bosco).

Impostazioni privacy