Il trucco delle casse chiuse in Banca le accuse dei cittadini

Sempre più cittadini lamentano di trovare casse chiuse e sportelli Bancomat non funzionanti. L’ipotesi dietro questi eventi.

Sta accadendo a Lecce, i cittadini denunciano continui problemi con Unicredit tra cassa chiusa senza preavviso e utenza bloccata. Nei loro pensieri si è insinuato un dubbio, che sia un metodo per obbligare all’apertura di conti online e all’uso del Bancomat?

Casse chiuse in Banca, la spinta ai conti online
Casse chiuse in Banca, la spinta ai conti online (Cacaonline.it)

L’Osservatorio First Cisl ha stimato che in Italia ci sono oltre 4 milioni e 373 mila persone che non possono accedere ai servizi bancari nel Comune di residenza. Una crescita registrata nel 2023 con 362 mila cittadini rimasti senza riferimenti rispetto l’anno precedente. Le filiali bancarie fisiche, dunque, stanno diminuendo sempre più. Lo scorso anno ne sono state chiuse 823 e 3.300 Comuni sono rimasti senza istituti di credito. Al momento parliamo di piccole cittadine sparse tra Marche, Abruzzo, Lombardia e altre regioni ma il trend è ben chiaro.

Si punta all’eliminazione del contante con una spinta all’uso della carta di credito, dei bonifici e altri strumenti di pagamento tracciabili. Contemporaneamente c’è l’invito a scegliere la modalità online della propria banca. Ricordate cosa è accaduto ai clienti Sanpaolo? Si sono ritrovati nella banca digitale Isybank. Naturalmente erano stati avvisati con messaggi sull’Home banking o via email ma molti non hanno letto la missiva.

Spinta verso conti online e addio al contante, cosa si nasconde dietro le casse chiuse

I leccesi non hanno più dubbi. A sostegno del percorso avviato da anni verso l’uso di conti online e bancomat si inizia a chiudere le casse e far attendere l’utenza. Il dubbio è venuto quando tanti cittadini hanno trovato la filiale Unicredit di Viale Leopardi con le casse chiuse. Naturalmente sono subito scattate le lamentele ma ha nulla sono servite. I leccesi non hanno potuto ritirare i propri soldi.

I motivi dietro le filiali delle banche chiuse
I motivi dietro le filiali chiuse (Cacaonline.it)

Questo evento non è sporadico nel suo genere. Arrivano costantemente lamentele allo Sportello dei Diritti di persone che segnalano filiali non attive come dovrebbero. Anche il presidente Giovanni D’Agata non ha dubbi. Sono segnali che le sedi fisiche degli istituti di credito andranno pian piano a sparire costringendo tutti i cittadini ad usare strumenti di pagamento elettronici e conti online

. Nessun problema per i più giovani ma chi spiegherà agli ottantenni lontani dalla tecnologia come accedere all’Home Banking per gestire i propri soldi? Eppure la situazione è questa, i cittadini sono preoccupati ma le filiali continuano a sparire sotto i loro occhi. La desertificazione bancaria è destinata a crescere con conseguenze pessime per la fasce deboli della popolazione.

Impostazioni privacy