Guardale bene, sono 100 lire ma valgono molto di più… se le trovi in casa puoi diventare ricco!

Ritrovare una moneta da 100 lire ora sembra impossibile, invece non è così. Alcune di queste possono addirittura valere una fortuna.

Sono ormai trascorsi più di vent’anni da quando l’euro è diventato parte integrante della nostra quotidianità, gli adulti hanno certamente notato come questo abbia influito notevolmente sul nostro stile di vita. Ben presto, infatti, si è avverato quello che molti pensavano fosse solo un presagio, ovvero pensare che i costi di quasi tutto potessero raddoppiare.

100 lire valgono di più
Alcune monete con il tempo possono valere di più – Foto: Cacaconline.it

ll potere di acquisto di molte famiglie è inevitabilmente calato, ma quello che preoccupa maggiormente è che la situazione non sia destinata a migliorare in tempi rapidi, anzi. I rialzi, infatti, riguardano un po’ tutti i settori, al punto tale che sono davvero in pochissimi quelli che arrivano indenni alla fine dl mese. A volte però possono bastare anche solo 100 lire per dare una svolta alla propria vita.

Hai trovato una vecchia moneta? Sono 100 lire ma valgono di più

L’avvento dell’euro ha aumentato la quantità di monete che possiamo avere nel nostro portafoglio, per questo tanti hanno scelto di avere con sé, soprattutto le donne, un portamonete dove tenerle e usarle all’occorrenza. Alcune di queste possono avere caratteristiche diverse, specialmente se si tratta di quelle che provengono da altri Paesi o realizzate in edizione limitata per celebrare eventi particolari, per questo c’è chi decide di non spenderle e tenerle come ricordo.

Una collezione di monete può veder crescere il proprio valore quasi senza accorgersene, per questo se possibile conservarle sarebbe tutt’altro che una cattiva idea. Basti pensare a un modello di 100 lire davvero inusuale, prodotto tra il 1990 e il 1992, che si caratterizzano per una dimensione più piccola di quelle consuete, al punto tale da suscitare non poca curiosità. Queste sono destinate a restare nella storia anche perchè rappresentano la seconda serie di monete da 100 lire coniate dopo l’entrata in vigore dell’euro.

100 lire valgono di più
Controlla se ti è rimasta una moneta da 100 lire – Foto: Cacaonline.it

 

Vederle da vicino può suscitare non poca curiosità, soprattutto da parte dei giovani di oggi che non hanno mai avuto modo di averne qualcuna nel portafoglio. Riconoscerle non è comunque difficile: sul davanti troviamo il disegno della testa d’Italia, coronata di alloro e rivolta verso sinistra, mentre sul rovescio è raffigurata la dea Minerva, seduta su una roccia e rivolta verso sinistra, che tiene in mano una lancia nella mano destra e uno scudo con la testa di Medusa nella mano sinistra. Intorno alla figura c’è la scritta “L. 100”. Sotto il collo si noteranno poi le firme degli incisori Romagnoli e Giampaoli, mentre intorno alla testa è stata posizionata la scritta “REPVBBLICA ITALIANA”;

Pur trattandosi di qualcosa di estremamente raro, è possibile trovarne due versioni, a seconda del periodo in cui sono state realizzate:

  • 1990-1991: la testa d’Italia è leggermente più piccola e le lettere della scritta “REPVBBLICA ITALIANA” sono più vicine tra loro.
  • 1992: la testa d’Italia è più grande, anche se di poco, mentre le lettere della scritta REPVBBLICA ITALIANA” sono più distanti.

In genere il loro valore non si discosta molto da quello reale, ben diverso è invece si se si tratta di quelle mai circolate e perfettamente conservate, in questo caso si può arrivare fino a 25 euro.

Impostazioni privacy